idee

Ci sono gesti comuni a cui non pensiamo, oggetti che buttiamo, abitudini che non perdiamo… Basta riflettere un po’ su qualche aspetto della vita quotidiana per rendersi conto che, con poca attenzione, potremmo fare molta differenza. Il corpo umano è una fonte inesauribile non solo di idee ma anche di energie: perché non metterle a frutto?

Perché non riutilizzare parti di oggetti da buttare per crearne di nuovi e inaspettati? Si è cercato di capire come tutto questo potesse assumere una valenza non solo per gli oggetti che verranno realizzati ma per il significato profondo che possono avere all’interno di una società che tende sempre più al consumismo.

Ecco quindi che hanno preso forma oggetti mai visti: bobine di rame, magneti, saldature, led, pedali, leve, pannelli fotovoltaici.. tutto quello che occorre per generare energia ’self made’!

Grazie a questi spunti di Vered Zaykovsky ogni gruppo di lavoro ha trovato un progetto/oggetto su cui lavorare. Ripensandolo, personalizzandolo, perfezionandolo per renderlo più utile e interessante!

Ecco una selezione di idee preziosissime che Vered ci ha presentato:

Vered Zaykovski ed Ettore Contro ci hanno introdotto con tanti esempi e riferimenti il tema principale, lanciando anche spunti progettuali / scenari diversi agli studenti, che a gruppi di due hanno scelto su cosa iniziare a ragionare.

Stefano Mirti ci ha ricordato quanto sia importante cercare di immaginare davvero scenari nuovi, progettare oggetti che abbiano il potere di aprire questi scenari davanti ai nostri occhi.

E, inoltre, come ospiti, Andrea Bernardi e Petra Scudo, di ENI, ricercatori del Centro Donegani di Novara, hanno presentato in modo molto interessante alcuni progetti e tecniche che ci erano sconosciute.

E’ chiaro che per far intendere meglio tutto il ragionamento che sta alla base del workshop serve partire da un approccio più generale sulla sensibilizzazione: come possiamo, con i nostri gesti quotidiani, risparmiare energia? quali energie alternative meglio si adattano alla città e al luogo in cui ci troviamo?